Dieci cose imperdibili a Bologna.

Quando giro in una città, che sia in Italia o all’estero, ciò che mi piace fare di più è cercare un posto (o più di uno) in cui riesca a sentirmi a mio agio. Non importa che io sia seduta su una panchina, su una sedia o a terra, o che stia semplicemente passeggiando. Così, se vi trovate in città e non ci siete ancora stati, o se siete solo di passaggio, ecco quali sono, a mio parere, i posti che vale la pena non perdersi.
Non essendo capace di dare un ordine di gradimento crescente alla mia lista, proporrò i luoghi così come mi vengono alla mente.

  • L’ARCHIGINNASIO di Piazza Galvani è un luogo quasi mistico per me. Gli affreschi, le scale d’accesso alla biblioteca, il laboratorio anatomico, le statue…Ogni volta che entro in questo palazzo sono rapita dal fascino delle sue bellezze storiche e artistiche e giro in tondo come in chiesa, col silenzio di un umile fedele.
  • L’ORTO BOTANICO di Via Irnerio scoperto per caso in un giorno alla ricerca di un po’ di verde tra il cemento. Oltre all’orto vero e proprio legato all’Università di Bologna che può essere visitato, c’è anche un giardino piuttosto selvaggio con delle panchine dove ci si può dimenticare per qualche minuto di essere in città.
  • ZENZERO e il FRAM sono invece rispettivamente un ristorantino e un cafè dove mi sento sempre come a casa mia. Sono il posto ideale anche per i vegetariani e chi cerca qualcosa di diverso, ma di qualità. I tavolini, le sedie e l’arredo del FRAM mi ricordano un giardino in campagna delle nonne con quei bellissimi colori pastello e non so perché mi evocano alla mente giorni passati all’estero.
  • L’ANGOLO tra Via Castiglione e Via Farini dove appare sulla sinistra il palazzo della Farmacia Alberani. Se siete fortunati ad avere il sole in una giornata di inverno come ieri, quando i raggi solari attraversano i mattoni tutto sembra colorarsi d’improvviso di una tinta irripetibile anche dal più bravo dei pittori.
  • Sebbene Bologna sia per antonomasia la città con i PORTICI, di cui molti decorati o affrescati, i miei preferiti sono quelli di Piazza Cavour che si trovano proprio accanto alla Banca d’Italia. Non riesco a passare di là senza alzare la testa e rallentare l’andatura.
  • IL PALAZZO CARISBO in Piazza del Francia è da mozzare il fiato. E i lampioni che illuminano una delle sue facciate che sono sotto i portici sono di una bellezza disarmante.
  • SALA BORSA è sicuramente il mio posto preferito a Bologna. Dovunque io mi trovassi nel mondo, ne ho sempre sentito la nostalgia. Oltre all’enorme quantità di libri, guide, riviste, DVD, documentari, quotidiani che si può trovare al suo interno, è uno spazio che accoglie tutti: dai più giovani ai più anziani. Passeggiando si sente gente parlare qualunque lingua e si scorge sempre qualcuno, seduto su una poltrona, che si è addormentato con il libro sul petto. (Comunque la cosa più bella sono le sedie che si trovano in piazza coperta!)
  • PIAZZA SANTO STEFANO per quanto sia stata pavimentata con i sassi più dolorosi del pianeta è davvero bellissima. Circondata dalle sue chiese e i suoi palazzi vecchi e quei negozi-bottega dove tutto sembra essersi fermato a qualche decennio fa.
  • IL CHIOSTRO della Basilica di San Francesco è uno di quei luoghi di cui mi sono innamorata in un giorno di sole. Saranno stati i colori e l’azzurro del cielo, ma penso sempre di ritornarci, anche solo per dare uno sguardo.
  • I PORTICI verso San Luca a cominciare da Porta Saragozza. Diciamo che per chi vive a Bologna, o chi ci passa, rappresentano una tappa obbligata. Non si può andar via senza essere stati a San Luca e soprattutto non bisogna imbrogliare, ci si va a piedi! Oltre al percorso, che è molto bello da fare, in cima si gode davvero di una vista unica sulla città. Poi, per chi ne preferisce una altrettanto bella, ma “alternativa”, a me piace molto anche andare ai 300 scalini. Gli alberi, il prato, qualche gatto in giro e natura semi-selvaggia per spegnere il cervello.

Sono già arrivata a 10 e ancora non ho parlato dei Giardini Margherita, di Via Castiglione, di piazza San Domenico, delle torri nascoste, di Piazza Maggiore, delle vetrine dei negozi in via degli Orefici, delle bancarelle in via Pescherie vecchie e delle mille botteghine che adoro. Comunque spero di avervi fatto venire voglia di fare un giro, soprattutto oggi che c’è il sole!

2 pensieri riguardo “Dieci cose imperdibili a Bologna.

  1. bellissimo! grazie! mi serviva proprio un elenco così!! e qualche negozietto? meditiamo gita nei prossimi tempi… grazie in anticipo… Maria

    1. Ciao Maria, scusa il ritardo! Dunque…direi che la strada dello shopping per eccellenza a Bologna sia Via Indipendenza, la strada che porta dalla stazione centrale dei treni a Piazza Maggiore. A destra e sinistra è pieno di negozi di ogni genere, ma i più gettonati sono: H&M, Pull&Bear, Zara e simili…Poi in giro ci sono anche Sisley, Benetton, Yamamay…e quant’altro. Se invece sei per le ‘firme’, ti consiglio via Farini passando per via dell’Archiginnasio. Lì sono piuttosto concentrati negozi d’alta moda 🙂
      Spero di essere stata esauriente e buona gita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...